Durante il canto, il corpo funge da cassa di risonanza determinando la qualità e la potenza della voce.

Importanti e complesse strutture anatomiche ci consentono di utilizzare il corpo come un vero e proprio strumento musicale. La cupola diaframmatica permette di incamerare aria e di gestire la potenza vocale ( cassa di risonanza), il sistema fasciale del collo si occupa della vascolarizzazione e della mobilità delle corde vocali (accordatura) ed infine la struttura muscolo scheletrica del torace e il sistema nervoso periferico, fanno da direttore d’orchestra, dando armonia al sistema.

È evidente che una restrizione o una tensione a queste strutture, incide negativamente sulla qualità del suono. Conoscere e mantenere una postura corretta significa sfruttare al meglio le nostre potenzialità, migliorando la qualità della voce e prevenendo non solo dolori muscolari e articolari ma anche forti sovraccarichi e stati infiammatori a corde vocali e tratto cervicale.

More...